Orari apertura farmacia:
LUN-VEN:
dalle ore 8:30 alle ore 12:30
e dalle ore 15:30 alle ore 19:30
SABATO:
dalle ore 8:30 alle ore 12:30

Dosaggio Vitamina D

     

Novità in farmacia

Dosaggio vitamina D utile per monitorare terapie in atto e importante conoscere eventuali carenze

  1. Cos’è la vitamina D? La vitamina D è un pro-ormone liposolubile prodotto a livello della cute per azione dei raggi UVB. L’esposizione solare rappresenta la principale sorgente naturale di vitamina D, tuttavia, essa può essere assunta anche con la dieta.

  1. Che ruolo svolge nel corpo umano? Il principale ruolo della vitamina D è quello di regolare l’assorbimento intestinale di calcio e fosforo, favorendo la normale formazione e mineralizzazione dell'osso. Inoltre, la vitamina D è coinvolta nel processo che garantisce una normale contrattilità muscolare nonché interagisce con il sistema immunitario esercitando un effetto immunomodulante.

  1. Cosa comporta una carenza di vitamina D? In molte persone la carenza di vitamina D è del tutto asintomatica. Una grave carenza determina il rachitismo nei bambini e l’osteomalacia negli adulti. Inoltre, condizioni di ipovitaminosi D possono portare anche a riduzione della forza muscolare e dolori diffusi.

  1. Come si può valutare la disponibilità di vitamina D nel corpo umano? Il dosaggio della vitamina D nella forma 25(OH)D rappresenta il metodo più accurato per stimare lo stato di riserva di vitamina D nell'organismo.

  1. I benefici della vitamina D riguardano soprattutto il suo ruolo determinante nell'assorbimento del calcio; essa contribuisce indirettamente alla mineralizzazione dell’osso e consente di prevenire le malattie delle ossa. Ha anche un ruolo ancora in corso di studio nella regolazione del sistema immunitario e nervoso.

  1. Un punto d'attenzione molto importante è quello della quantità e della frequenza di assunzione dell'integratore di vitamina D: prescrivere dosi molto alte in un'unica assunzione settimanale, mensile o addirittura annuale, chiamate mega dosi può essere più pratico ma è preferibile assumere la dose fisiologica di 1000 UI al giorno o 2000 UI ogni 2 giorni per il mantenimento, mentre in caso di carenza servono 2000 UI al giorno

  1. Un eccesso di assunzione di vitamina D può causare effetti collaterali, ipercalcemia e danno renale per questo se si sta assumendo vitamina D è fondamentale conoscerne i livelli per essere certi che l’integrazione sia corretta. Consigliamo di effettuare il test del dosaggio della vitamina D almeno ogni sei mesi.

 

Guarda il video CLICCANDO QUI

Scroll